Premiazione "Spello in presepe" PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Febbraio 2009 18:40
Il presepe più bello è quello dell'associazione Magister sine registro, realizzato nella Cappella Tega.
 
L'allestimento curato dalle ex insegnanti in pensione della città, si è infatti aggiudicato il primo premio del concorso "Spello in presepe" motivato dalla cura con cui riproduce le architetture più importanti della città, il rigore nell'esprimere l'originalità dei personaggi e l'attenzione verso una verità espressiva della narrazione.
 
Premiata anche la capacità di fondere l'atmosfera lirica della natività con la dimensione della vita quotidiana di Spello, tanto cara agli abitanti e patrimonio di memoria per i visitatori.Presepe

Le statue e le costruzioni del presepe, una riproduzione in miniatura dell'area intorno a via dei Molini, erano state realizzate dall'associazione l'Arcobaleno.

Secondo classificato il presepe di Paola Castignani allestito in via della Ferrovia, mentre il terzo premio è stato assegnato a Alvaro Menghinella di Capitan Loreto.

Tre i presepi che hanno ottenuto la segnalazione ex equo: la scuola dell'Infanzia di viale Poeta, la scuola dell'Infanzia di Torre Quadrano e l'allestimento di Aldo Fuso.

Segnalazioni anche per il presepe di Gianni e Luciano Paradisi e di Stefano Bellatreccia che hanno ricevuto cesti contenenti prodotti tipici del territorio.

La cerimonia della consegna dei premi si è svolta il giorno dell'Epifania all'interno di una cornice speciale, quella del teatro Subasio.

Il tutto nell'ambito del concerto della Nuova Filarmonica Properzio, con la presenza del sindaco Sandro Vitali, del presidente della Pro loco Umberto Natale, dell'assessore alla cultura Letizia Lillocci e della giuria al completo, composta da Stefania Orru, Mauro Manini, Marcello Brunozzi, Ennio Angelucci e Maria Laura Coletti
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2009 15:22
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information